Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Indicazioni relative all’emergenza COVID-19 (Coronavirus) in Italia e in Germania

Data:

05/08/2021


Indicazioni relative all’emergenza COVID-19 (Coronavirus) in Italia e in Germania

Ultimo aggiornamento: 26.11.2021

IMPORTANTE: In ottemperanza alle disposizioni vigenti l'accesso al Consolato è consentito solo agli utenti con una mascherina chirurgica o FFP2 e, dal 6.12.2021 muniti di certificazione 3 G 

########

Indicazioni relative all’emergenza COVID-19 (Coronavirus) in Italia e in Germania. 

I connazionali che desiderano informazioni sulle possibilità di rientro in Italia a seguito dell’urgenza coronavirus, sono invitati a leggere attentamente i siti internet indicati nei paragrafi seguenti.

IMPORTANTE - Informazioni del Ministero della Salute sull’applicazione “Immuni”:

http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioNotizieNuovoCoronavirus.jsp?lingua=italiano&menu=notizie&p=dalministero&id=4852

https://www.immuni.italia.it/

In caso di estrema urgenza legata al rientro in Italia, i connazionali possono scrivere a: segr.francoforte@esteri.it oppure telefonare al numero +49 (0) 171 4904491 nei seguenti giorni ed orari:

dal lunedì al venerdì, dalle 17.00 alle 22.00;

nel fine settimana e nei giorni di ricorrenza festiva della Sede, dalle 8.00 alle 22.00.

Per coloro che desiderano ricevere informazioni o assistenza di carattere medico, si segnalano i seguenti numeri:

112 – Servizio di pronto intervento attivo 24 ore su 24

116 117 Servizio di assistenza medica

0800 555 4666 – hotline della Regione Assia, disponibile ogni giorno dalle 8:00 alle 20:00

0800 99 00400 – hotline della Regione Renania Palatinato disponibile 24 ore su 24

0681 501-4422 – hotline del Ministero della Salute del Saarland

09131/6808-5101 – hotline della Regione Baviera

Al seguente sito è disponibile la banca dati dei medici dell’Assia :https://arztsuchehessen.de/arztsuche/arztsuche.php?page=erweiterteSuche&default=true

_________________

1) CORONAVIRUS: NUOVE INDICAZIONI PER INGRESSO IN GERMANIA E RIENTRO IN ITALIA

2) CORONAVIRUS: MISURE ADOTTATE IN GERMANIA

3) CORONAVIRUS: MISURE ADOTTATE IN ITALIA

4) CORONAVIRUS: NUOVE INDICAZIONI PER I SERVIZI CONSOLARI

5) VACCINO - INFORMAZIONI GENERALI

 

1) CORONAVIRUS: INGRESSO IN GERMANIA E RIENTRO IN ITALIA

- Ingresso in Germania - 

 

Si consiglia vivamente di leggere con attenzione i seguenti siti internet:

-          Risposte in tedesco della Polizia federale alle domande più frequenti;

-          sito internet dell’Ambasciata d’Italia a Berlino;

_____________

- Rientro in Italia - 

A partire dal 24 maggio 2021, chiunque faccia ingresso in Italia per una qualsiasi durata di tempo da Stati o territori esteri di cui agli elenchi B, C, D ed E dell'allegato 20 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 2 marzo 2020 (nell’allegato C vi e’ la Germania), a bordo di qualunque mezzo di trasporto, prima del proprio ingresso nel territorio nazionale, è tenuto a compilare il Passenger Locator Form in formato digitale secondo le seguenti modalità:

  
 

Per ulteriori informazioni si consiglia vivamente di consultare con attenzione:

-          sito dedicato dell’Ambasciata d’Italia a Berlino;

 

-          pagina di approfondimento curata dal Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale.

 

IMPORTANTE - Informazioni del Ministero della Salute sull’applicazione “Immuni”:

http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioNotizieNuovoCoronavirus.jsp?lingua=italiano&menu=notizie&p=dalministero&id=4852

 

ATTENZIONE: È possibile che le singole Regioni stabiliscano regole specifiche per l'ingresso nel territorio regionale. Si raccomanda quindi a chi fa ingresso nel Paese di informarsi specificatamente sull'esistenza di eventuali regole diverse, vigenti nelle Regioni che si desidera visitare. Alcune indicazioni sono contenute nel su citato sito dell’Ambasciata d’Italia a Berlino.

Informazioni sulle regole in vigore nelle strutture turistiche (alberghi, ristoranti, spiagge, ecc.) si trovano sul sito dell'ENIT.

Attenzione: pur essendo consentito l'ingresso, in Italia sono ancora in vigore le regole sul divieto di assembramento, sul distanziamento sociale, sull'obbligo di mascherina nei luoghi chiusi aperti al pubblico e sulla chiusura di alcuni tipi di attività. Si raccomanda a tutti coloro che fanno ingresso nel Paese di seguire con attenzione tutte le normative in vigore per il contenimento del contagio.

 ______________

2) CORONAVIRUS: MISURE ADOTTATE IN GERMANIA

Si consiglia vivamente di leggere con attenzione le seguenti pagine internet:

-          sito dedicato dell’Ambasciata d’Italia a Berlino;

-          sito del Governo federale tedesco sulle misure adottate dalle singole Regioni;

-          sito del Ministero federale dell’Interno con risposte alle più frequenti domande sulle misure legate al coronavirus;

__________________________

3) CORONAVIRUS: MISURE ADOTTATE IN ITALIA

Si consiglia vivamente di leggere con attenzione le seguenti pagine internet:

-          Sito dedicato dell’Ambasciata d’Italia a Berlino;

-          Sito del Governo italiano con le risposte alle più frequenti domande sulle misure di contenimento del virus;

-          Sito del Governo italiano sulla normativa adottata a fronte dell’emergenza coronavirus

-          Sito del Governo italiano con una sintesi e i testi delle principali misure;

 ______________

 4) CORONAVIRUS: NUOVE INDICAZIONI PER I SERVIZI CONSOLARI

Per tutte le pratiche ordinarie (richieste di documenti, iscrizione AIRE, cambio di indirizzo, trascrizione di nascite, richieste di certificati di capacità matrimoniale, informazioni generali e così via) i connazionali potranno utilizzare esclusivamente i servizi A DISTANZA come indicati su questo sito (FAST IT per l’iscrizione AIRE ed il cambio di indirizzo; utilizzo dei moduli per le richieste di documenti e invio per mail agli indirizzi dei singoli uffici o invio per posta).

Attualmente NON è possibile effettuare i pagamenti tramite bancomat: si raccomanda agli utenti, pertanto, di essere pronti per il pagamento dei servizi IN CONTANTI.

Proroga della scadenza dei documenti di identità italiani ai soli fini identificativi

Il Decreto Legge 7 ottobre 2020 (convertito in legge il 27 novembre 2020, n. 159), ha introdotto un’ulteriore proroga della validita’ dei documenti di riconoscimento e identita’ italiani che e’ stata prorogata fino al 30 aprile 2021, ai fini della sola identificazione personale. Questo riguarda la validita’ di tutti i documenti di riconoscimento e di identita’ italiani, ivi inclusi i passaporti e le carte di identita’, scaduti a partire dal 31 gennaio 2020.

N.B. Ai fini dell’attraversamento delle frontiere, la validita’ dei summenzionati documenti resta limitata alla data di scadenza indicata nel singolo documento.

Ulteriori informazioni sui servizi consolari si trovano cliccando qui:

https://consfrancoforte.esteri.it/consolato_francoforte/it/la_comunicazione/dal_consolato/2020/03/coronavirus-avviso-al-pubblico.html

 

5) VACCINO - informazioni generali

IMPORTANTE:  Si informa che il certificato vaccinale “EU digital covid vaccination certificate”/”EU digitales Covid-Impfzertifikat” rilasciato in Germania, è una certificazione europea riconosciuta e valida anche in Italia.

I connazionali vaccinati in Germania e che non avessero ancora ottenuto tale certificato, sono quindi pregati di rivolgersi alle competenti Autorità sanitarie del Paese di residenza (es. farmacie e medici di base).

######

Modalità per il rilascio in ITALIA del 'EU Digital Covid Certificate (certificazione verde COVID-19)' ai cittadini italiani vaccinati o guariti all’estero.

I cittadini italiani (anche residenti all’estero) e i loro familiari conviventi, indipendentemente dal fatto che siano iscritti al Servizio Sanitario Nazionale, nonché tutti i soggetti iscritti a qualunque titolo al Servizio Sanitario Nazionale che sono stati vaccinati all’estero contro il SARS-CoV-2 o che sono guariti all’estero da COVID-19, potranno richiedere, se si trovano già sul territorio italiano, il rilascio delle certificazioni verdi COVID-19 per vaccinazione o per guarigione, emesse dalla Piattaforma nazionale-DGC, recandosi presso le Aziende Sanitarie locali di competenza territoriale, secondo modalità stabilite dalle Regioni e Province Autonome, e presentando, oltre al documento di riconoscimento e l’eventuale codice fiscale, la seguente documentazione, in funzione della tipologia di certificazione verde COVID-19 richiesta:

a) certificato vaccinale rilasciato dall’Autorità Sanitaria estera che riporti almeno i seguenti contenuti:

- dati identificativi del titolare (nome, cognome, data di nascita);

- dati relativi al/ai vaccino/i (denominazione e lotto);

- data/e di somministrazione del/dei vaccino/i;

- dati identificativi di chi ha rilasciato il certificato (Stato, Autorità sanitaria).

Per l’emissione della Certificazione verde COVID-19 sono validi al momento esclusivamente i seguenti vaccini approvati dall’Agenzia europea per i medicinali (EMA) e dall’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA):

- Comirnaty (PfizerBioNtech);

- Spikevax (Moderna);

- Vaxzevria (AstraZeneca);

- COVID-19 Vaccine Janssen (Janssen-Johnson & Johnson).

b) certificato di guarigione rilasciato dall’Autorità Sanitaria estera che riporti almeno i seguenti contenuti:

- dati identificativi del titolare (nome, cognome, data di nascita);

- informazioni sulla precedente infezione da SARS-CoV-2 del titolare, successivamente a un test positivo (data del primo tampone molecolare positivo);

- dati identificativi di chi ha rilasciato il certificato (Stato, Autorità sanitaria).

I certificati di cui alla lettera a) e b), in formato cartaceo e/o digitale, dovranno essere redatti almeno in lingua inglese e, per la Provincia Autonoma di Bolzano, in lingua inglese o tedesca; in caso di altra lingua dovranno essere accompagnati da una traduzione giurata.

In caso di richiesta di emissione di certificazione verde COVID-19 a seguito di completamento del ciclo vaccinale con una sola dose dopo guarigione, il richiedente dovrà presentare entrambi i certificati di cui alla lettera a) e b). 4

In caso di somministrazione della sola prima dose di vaccino già avvenuta all’estero, per ciclo vaccinale a più dosi, la certificazione verde COVID-19 relativa alla prima dose potrà essere richiesta solo se non siano già scaduti i termini di validità stabiliti in relazione al tempo massimo per la somministrazione della seconda dose di quel vaccino (attualmente 42 giorni per i vaccini a mRNA e 84 giorni per Vaxzevria); in ogni caso, al richiedente dovrà essere garantita la somministrazione della dose per il completamento del ciclo vaccinale.

I dati inseriti nel sistema Tessera Sanitaria confluiranno nella Piattaforma nazionale–DGC per generare in automatico la certificazione verde COVID-19 che l’interessato potrà acquisire, tramite l’AUTHCODE che riceverà via mail o, ove non disponibile l’indirizzo di posta elettronica, via SMS, dal sito www.dgc.gov.it o dall’APP IMMUNI, in combinazione con gli estremi della propria tessera sanitaria o, in mancanza, con quelli del documento di identità presentato al momento della richiesta, oppure tramite identità digitale SPID/CIE sempre sul sito www.dgc.gov.it o con APP IO.

Ove il richiedente completi successivamente il ciclo vaccinale presso un punto vaccinale regionale, la seconda dose dovrà essere registrata come tale nel sistema vaccinale regionale che trasmetterà l’informazione all’Anagrafe Nazionale Vaccini tramite il flusso giornaliero AVC, in analogia a quanto già in essere con la registrazione delle somministrazioni di seconde dosi effettuate nell’ambito del piano strategico nazionale per la vaccinazione contro il SARS-CoV-2.

 

######

Sono ammessi alla vaccinazione anti SARS-CoV-2 in Italia anche i cittadini italiani iscritti all'AIRE presenti temporaneamente sul territorio nazionale. Regioni e Province autonome adegueranno le proprie procedure per consentire l'inserimento dei cittadini iscritti all'AIRE tra i beneficiari di vaccinazione e definiranno le misure per la somministrazione agli aventi diritto. Gli interessati dovranno quindi consultare i siti regionali adibiti alla prenotazione della vaccinazione, controllando se rientrino nei criteri di priorità e di rischio previsti.

Tramite un servizio telematico dedicato, una volta aggiornati i rispettivi portali, la verifica sullo stato di iscrizione all'AIRE dei connazionali richiedenti sarà effettuata direttamente dalle Regioni e Province autonome. Poiché gli iscritti AIRE non sono in possesso della Tessera Sanitaria e potrebbero altresì essere privi di codice fiscale, in mancanza di quest'ultimo saranno sufficienti i dati anagrafici dell'interessato (nome, cognome, sesso, data e luogo di nascita).

Tutti coloro che hanno la loro residenza in Germania oppure il loro soggiorno regolare come anche coloro che lavorano in determinate strutture di cura in Germania, senza essere residenti, hanno diritto alla vaccinazione. La vaccinazione In Germania è volontaria e gratuita e si svolge in centri di vaccinazione.

 

Tutti i connazionali regolarmente iscritti al Sistema Sanitario Nazionale italiano potranno essere progressivamente inclusi nelle campagne di vaccinazione realizzate in Italia.

In data 1 aprile 2021 il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ha sottoscritto un protocollo con il Ministero della Salute e con l'Agenzia Italiana del Farmaco, che indica la procedura per l'accesso alla vaccinazione anti SARS-CoV-2/COVID-19 per i soggetti aventi diritto ai sensi dell'articolo 2 del DPR 31 luglio 1980 n.618. Tra costoro, rientra un nutrito gruppo di connazionali all'estero: si tratta in particolare di lavoratori temporanei, lavoratori che abbiano temporaneamente perso il lavoro, titolari di pensione italiana o di borsa di studio, altri dipendenti pubblici (oltre ai dipendenti MAECI) e loro familiari. Per tutti gli aventi diritto all'assistenza sanitaria ex art.2 del DPR 618/80, il protocollo prevede:

a) la possibilità di prenotare la vaccinazione e rientrare in Italia, in base alle tempistiche stabilite per la vaccinazione delle diverse categorie individuate dal Piano Strategico Vaccinale Nazionale e secondo le disposizioni normative per gli spostamenti da e per l'estero in vigore al momento della data stabilita per la somministrazione vaccinale;

b) la possibilità di aderire autonomamente a Piani Vaccinali Nazionali locali, laddove presenti nei paesi di accoglienza, anche ove suddetti piani vaccinali riguardino la somministrazione di vaccini al momento NON autorizzati in Italia o in ambito europeo. In questo caso, le eventuali spese e/o ticket derivanti dall'accesso alla vaccinazione in loco dovranno essere trasmesse per il tramite delle rappresentanze diplomatico-consolari competenti - come già avviene per i rimborsi delle spese sanitarie ex DPR 618/80. Si ricorda tuttavia che in Germania in linea di principio la vaccinazione è gratuita per tutti coloro che sono residenti o che soggiornano regolarmente nel Paese;

NON sono invece consentiti rimborsi ex DPR 618/80 per acquisti individuali di dosi di vaccino non rientranti nell'ambito dei Piani Nazionali Vaccinali locali: e ciò, in analogia a quanto previsto per gli italiani residenti in Italia, cui non è al momento consentito l'accesso a vaccini diversi da quelli individuati dal Piano Strategico Vaccinale Italiano.

#############

INFORMAZIONI GENERALI IN LINGUA ITALIANA SULLE VACCINAZIONI IN GERMANIA.

https://www.integrationsbeauftragte.de/ib-de/service/fragen-und-antworten/1731242-1731242?index=1731790

INFORMAZIONI IN LINGUA TEDESCA SULLE VACCINAZIONI.

ASSIA

https://corona-impfung.hessen.de/

Informazioni in lingua italiana su varie tematiche relative al Coronavirus

https://soziales.hessen.de/gesundheit/corona-in-hessen/informationen-fuer-buergerinnen-und-buerger/fremdsprachliche-informationen-zum-coronavirus/informationen-auf-italienisch-informazioni-in-italiano

 

SAARLAND

https://www.saarland.de/DE/portale/corona/impfung/impfung_node.html

 

RENANIA-PALATINATO

https://corona.rlp.de/de/impfen/informationen-zur-corona-impfung-in-rheinland-pfalz/

 

BAVIERA

https://www.stmgp.bayern.de/coronavirus/impfung/


441